il primo magazine sulla sostenibilità applicata

Come da tradizione (è nato otto anni fa) anche l’Oscar  2012 del comportamento aziendale peggiore in fatto di sostenibilità ecologica e sociale è stato assegnato a Davos durante il Wodrld Economic Forum. 

Il “non ambito premio” si chiama Public Eye Award e viene assegnato dalla ong Dichiarazione di Berna e da Greenpeace svizzera. Quest’anno è toccato alla multinazionale brasiliana Vale, scelta dal pubblico internazionale che ha la possibilità di votare una black list delle aziende più insensibili alle questioni ambientali, al rispetto degli ecosistemi locali e ai diritti dei lavoratori sul sito www.publiceye.ch/en/ranking. Si è piazzata bene anche la banca britannica Barclays.

Sebbene non sia conosciuta al grande pubblico, Vale risulta essere la seconda compagnia del Brasile e la seconda impresa mineraria al mondo nonchè il maggior produttore mondiale di ferro, tanto da esportare in 38 Paesi. Ma non è certo l’unica compagnia ad apparire in queste speciali classifiche, e non sarà l’ultima. Esistono, infatti, altre “ignobel parade” stilate periodicamente da riviste, istituti o associazioni che hanno incluso altri giganti sudamericani di diverse categorie merceologiche.
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok