il primo magazine sulla sostenibilità applicata

Mentre sembra che i cittadini si stiano finalmente ponendo il problema della legalità nella vita quotidiana, esce in libreria un vero e proprio atlante delle mafie mondiali, nemmeno troppo ingombrante.  Lo propone al pubblico Stampa Alternativa, con il titolo Tutte le Mafie del Mondo. L’autore è il giornalista di nera Aldo Musci, che ha raggruppato in 300 pagine le  organizzazioni più potenti al mondo, suddivise per continenti e per aree geopolitiche: dalla Yakuza giapponese alla nuova mafia russa, dalle Triadi cinesi al commercio di esseri umani in Africa, dai trafficanti di droga colombiani al crimine organizzato di casa nostra. 

Se con il termine “mafia” ci si riferisce tradizionalmente a fenomeni emersi in Sicilia intorno alla metà del XIX secolo, con associazioni volte a controllare il territorio locale in modo organizzato e secondo precise regole di condotta, oggi il termine si utilizza in modo generico per indicare associazioni criminali aventi lo scopo di controllare, gestire e preservare i profitti derivanti da traffici illeciti. Dalle armi alla droga e alla prostituzione, dalle estorsioni al traffico di esseri umani,  dobbiamo essere informati e consapevoli che quando tolleriamo o mettiamo in atto abitudini, costumi e consumi che riteniamo apparentemente innocui, in realtà tolleriamo ben altro.
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok