il primo magazine sulla sostenibilità applicata

DALLA CANAPA ARRIVA IL BIOMATTONE PER COSTRUZIONI AMICHE DELL’AMBIENTE
Un mattone ecologico, creato mescolando il truciolato della canapa con un legante a base di calce, che è in grado di isolare la casa in maniera ottimale e di regolare l’umidità degli ambienti interni. Un mattone ecologico, realizzato mescolando il truciolato della canapa, cioè la parte legnosa della pianta, a un legante a base di calce. Si tratta del biomattone di Equilibrium, azienda che opera nel campo dell'edilizia sostenibile e che ha recentemente partecipato all'incontro "InnovationLab" sulle tecnologie avanzate per le attività edili e gli operatori di settore, nell'ambito della Mostra Edilizia Civile Industriale (MECI) a Lariofiere.

Un prodotto innovativo – usato esclusivamente come rivestimento e abbinato a telai in legno, calcestruzzo o ferro - che, grazie alle sue caratteristiche, assicura un ottimo isolamento termo-acustico della casa e regola l'umidità negli spazi abitativi.

In che modo? Il truciolato di canapa è ricco di microscopici alveoli colmi d'aria in cui si susseguono continui processi di micro-condensazione e micro-evaporazione. Questo sistema contribuisce da un lato, a bloccare il passaggio del caldo e del freddo attraverso le pareti e dall'altro, ad assorbire i suoni. Non solo, in tal modo, l'eco-materiale "respira" e riesce a gestire in maniera ideale il vapore acqueo, trattenendo l'umidità in eccesso e rilasciandola quando l'aria diventa secca, come fosse un umidificatore.

Il rivoluzionario biocomposto - che può essere usato anche per la riqualificazione e ristrutturazione di edifici già esistenti - riesce così ad abbattere i consumi energetici legati al riscaldamento e al raffrescamento delle stanze e a garantire salubrità e confort nell'ambiente domestico.

I vantaggi sono consistenti, per la salute, per le tasche - considerando anche che il prodotto non presenta costi superiori rispetto ai materiali tradizionali - e anche per l'ambiente. Non solo in termini di energia risparmiata. La canapa, infatti, nel suo ciclo di vita è in grado di assorbire una quantità di anidride carbonica superiore a quella emessa per produrre, trasportare, posare e smaltire il biomattone.
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok