il primo magazine sulla sostenibilità applicata

La Regione Lombardia e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Miur) hanno invitato imprese e organismi di ricerca ad aggregarsi per promuovere, potenziare e creare distretti ad alto valore tecnologico e formativo.

L’invito è stato raccolto da un aggregato di soggetti diversi, accomunati da una consolidata esperienza nel settore dell’ecosostenibilità, sia a livello di ricerca applicata che di erogazione di servizi e prodotti. Coordinati da un soggetto capofila hanno dato vita a “Eco-Exhibit Design – Ecodesign ed ecosostenibilità applicata al ciclo dell’evento”.

Si tratta di sedici realtà le cui competenze specifiche si sono sviluppate in aree diverse, ma sinergiche, che coprono tutti settori strategici nella filiera dell’ecoevento, dalla progettazione, alla realizzazione e “certificazione”, senza trascurare l’aspetto dell’informazione e della comunicazione. Si intende così definire un modello di progettazione e gestione replicabile che includa strumenti di controllo e misurazione quali-quantitativa, finalizzato ad assicurare adeguate prestazioni tecniche e ambientali del prodotto-evento, i cui risultati siano verificabili attraverso parametri di controllo quali scelta e l'utilizzo delle materie prime, contenimento energetico, qualità ambientale degli spazi interni ed esterni, qualità del servizio, qualità della gestione e logistica.

Questa copertura totale di ogni aspetto è il punto di forza di un’aggregazione che si propone come prima, e al momento unica, in Lombardia per lo sviluppo e l’applicazione di un modello per il contenimento dell’impatto ambientale degli eventi, con particolare attenzione all’aspetto dell’allestimento, in vista dell’appuntamento internazionale di Expo 2015

Ecco le realtà che nei settori ricerca, impresa e associazioni hanno dato vita all’aggregazione a partire da
Easy Consulting srl, soggetto capofila, che supporterà l’aggregazione e i suoi interlocutori pubblici e privati, in termini di project e energy management.

Ricerca
Politecnico di Milano – Dipartimento INDACO: presiederà la definizione di standard progettuali per allestimenti temporanei/eventi in termini di ecosostenibilità.

Università Bicocca – Dipartimento di Scienza dell’Ambiente e del Territorio – GRISS
(Gruppo di ricerca sullo sviluppo sostenibile): supporterà il gruppo nell’individuazione e applicazione di indicatori di sostenibilità e nell’elaborazione di metodologie per la gestione sostenibile degli eventi.

Università di Firenze - Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design Pierluigi Spadolini – Area Design
(partecipazione attraverso endorsement): ha promosso la ricerca “Exhibit Design – criteri e metodi della sostenibilità ambientale” , e supporterà la nascita di protocolli di trasferimento tecnologico per l’applicazione dei principi di eco sostenibilità al settore degli eventi oltre allo studio di standard di riferimento.

Imprese

BBA- Architetti associati (partecipazione attraverso endorsement): studio specializzato nell’applicazione trasversale di principi di eco-sostenibilità. In particolare, l’arch. Brunelli è autore della ricerca “Exhibit Design – ecocriteri e metodi per la sostenibilità ambientale”, a oggi unico sistema di riferimento scientifico per l’eco sostenibilità applicata agli allestimenti. Si occuperà della applicazione degli standard progettuali e della definizione di scenari e progetti applicativi.

Certiquality srl:
sarà deputata alla standardizzazione dei processi e dei modelli individuati nella fase di ricerca, secondo criteri di responsabilità ambientale, utilità sociale ed efficacia economica.

Ecoworld hotel
srl: rappresenterà al tempo stesso modello e laboratorio per l’implementazione di pratiche ecosostenibili nella gestione delle location e dell’accoglienza.

Etifor srl
(partecipazione attraverso endorsement): spin-off dell’università di Padova: specializzata nella promozione e miglioramento di strategie e strumenti di responsabilità sociale e ambientale nel settore forestale: Supporterà l’aggregazione in attività di divulgazione anche in riferimento al Green public procurement.

Goldmann &Partners srl :
tramite la propria testata online www.megliopossile.it svolgerà un ruolo di educational, comunicazione e sensibilizzazione al tema dell'ambiente. Sarà il canale mediatico dell’aggregazione, aggiornando gli stakeholder.

Palm spa: sarà coinvolta in attività di ricerca applicata e prototipazione, sia in termini di prodotto che di processo nel settore degli ecopallets.

Susanna Gonnella srl:
tramite attività di mystery audit e mystery coaching (pre, durante e post evento) contribuirà tanto all’attività di definizione di modelli di servizio quanto alla verifica in incognito degli stessi e all’individuazione di azioni migliorative e di sviluppo.

Associazioni

Fondazione Idra: svolgerà attività di comunicazione e sensibilizzazione della Pubblica amministrazione/Enti locali e dell’utenza.

Fsc Italia:
fornirà supporto nella scelta di prodotti in legno, carta o derivati e nella definizione di standard ambientali ed etici connessi all’utilizzo di prodotti forestali.

Remade in Italy: collaborerà all’individuazione di prodotti innovativi sia sotto il profilo del design che dell’utilizzo di materiale riciclato.

Tam: l’associazione dei Tassisti Artigiani Milanesi,
come da fini statutari, intende sostenere iniziative che abbiano come scopo la soddisfazione di titolari e utenti , con particolare riferimento alla promozione del trasporto ibrido nell’ottica della mobilità sostenibile.

Fondazione Roberto Franceschi Onlus: sosterrà l’iniziativa attraverso attività di comunicazione e sensibilizzazione mirata e favorirà inoltre le sinergie tra l’aggregazione e altri gruppi di lavoro nell’ambito dello sviluppo sostenibile, primo fra tutti quello promotore del progetto Gjusti Green Jobs Università Scuole Territorio.


Attraverso questa aggregazione volutamente snella, ma con partner di eccellenza nei settori di riferimento, si intende dare vita a un gruppo di lavoro competente e altamente motivato, che consenta di sviluppare un network di ricerca e produzione di un modello scientifico, trasferibile e misurabile, per la realizzazione di eventi improntati a criteri di sostenibilità ambientale.

Un impegno in un settore strategico ad alto valore economico e culturale, che consegni alla Lombardia, sede di Expo 2015, un primato nazionale e internazionale. Dalla Regione si attende ora il riconoscimento dell’aggregazione. E anche di questo daremo puntualmente notizia.
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok