il primo magazine sulla sostenibilità applicata

ITALIA ALLE OLIMPIADI...ANCORA?
Ebbene si, ma si tratta di Olimpiadi Green! Per la prima volta dopo dodici anni anche l'Italia parteciperà al Solar Decathlon Europe 2012 - le Olimpiadi mondiali dell'architettura sostenibile - con il progetto MED in Italy, "una casa green in stile mediterraneo". Il progetto è stato realizzato da un team composto da docenti e studenti dell'Università di Roma Tre, in partenariato con il Laboratorio di disegno industriale della Sapienza, il Casaclima Master Reaserch Team della Libera Università di Bolzano e Fraunhofer Italia, e sarà esposto dal 14 al 30 settembre presso la Villa Solar di Madrid per gareggiare con altri 19 progetti da tutto il mondo.

Una grande sfida in realtà è stata già vinta: «Progettare in clima temperato, una casa che sia confortevole, abbia un costo ragionevole e consumi poco»; questo a dimostrazione del fatto che volendo si può riuscire oggi a fare buona architettura a basso costo e basso impatto ambientale, semplicemente allontanandosi dai sistemi costruttivi più diffusi per recuperare le antiche tradizioni e attualizzarle grazie a tecnologie di ultima generazione.

Sono 5 le caratteristiche distintive di MED in Italy:

1. Passiva
Si tratta della prima sperimentazione in cui una casa bioclimatica sia stata progettata con maggiore attenzione all'isolamento dal caldo piuttosto che a quello dal freddo. In un clima che alterna inverni miti ed estati calde, le case che funzionano meglio sono le case pesanti, in pietra o in laterizio, nelle quali la massa muraria funziona da ammortizzatore termico per garantire il comfort invernale e per assorbire i carichi termici estivi. Per questo le pareti costruite con strutture in legno riempite di materiale locale pesante funzionano da volano termico sia in estate che in inverno.

2. Attiva 
La casa produce tutta l'energia di cui necessita, e forse anche di più grazie all'impiego di pannelli fotovoltaici sulla copertura che vengono integrati con un sistema intelligente di rilevazione e gestione delle condizioni di comfort termoigrometrico interno, al fine di ottimizzare il rapporto tra produzione di energia e consumi.

3. Rapida
La prefabbricazione degli elementi permette di assemblare l'intera casa in soli sette giorni facendo arrivare in cantiere i moduli già pronti per il montaggio. Questo abbatte considerevolmente i costi di cantiere e riduce notevolmente i tempi di consegna. I sistemi di prefabbricazione in legno inoltre offrono un'ottima risposta anche alle sollecitazioni sismiche.

4. Eco attenta 
Con l'impiego di materiali riutilizzabili e riciclabili alla fine del ciclo di vita dell'edificio, compreso arredi e stoviglie.

5. Densa 
Il modulo MED in Italy è stato studiato per essere assemblato in aggregazione verticale o orizzontale e ridurre il consumo di suolo, permettendo minori dispersioni e costi più contenuti di costruzione.

Decisamente un ottimo progetto con ottime possibilità di vittoria, e sicuramente un bel passo verso la diffusione di una architettura migliore per l'ambiente e per noi.
Forza ragazzi!
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok